Gastronomie Corse
Residenza turistica in Porto Vecchio » Turismo in Corsica del Sud » La gastronomia della corsica

La gastronomia della corsica

Scopri la cultura gastronomica corsa

Se le prime immagini della Corsica oscillano tra le sue spiagge di sabbia fine e le sue ripide scogliere, è un altro modo per scoprire l’isola della bellezza … non meno piacevole … del palazzo! In effetti, scoprire l’arte culinaria di un paese è conoscerlo dal di dentro … e senza dubbio la gastronomia corsa ha un certo sapore!
Durante le tue prossime vacanze in Corsica, non potrai perdere prodotti locali.

Ancestrale e tradizionale, ricette e specialità corse sono trasmesse immutabilmente da padre in figlio o … da madre a figlia. Chi non ha assaggiato la famosa coppa (lombata di maiale lardellato e menta piperita), lonzu (filetto di maiale) prisuttu (prosciutto magro) o figatellu (maiale salsiccia di fegato) in realtà non so Corsica. Cresciuto in semi-libertà, i maiali chiamati “selvatici” grazie alla loro dieta caratteristica dell’isola, hanno carattere. I Corsi sanno come trarre vantaggio da ciò che madre natura ha dato loro tanta generosità, come il gioco viene anche lui bloccare o salsa sui tavoli, servito dopo la zuppa tradizionale corsa di “mamma” inevitabile, spesso decorato con fagioli.

Cucina corsa

Situato tra terra e mare, la Corsica si nutre anche di pesca, e non possiamo ignorare l’aziminu, una specie di bouillabaisse locale fatta con pesce roccia.

Allo stesso modo, il famoso brocciu (formaggio di capra o pecorino) prodotto in inverno nelle montagne della Corsica che impreziosisce sia piatti dolci che salati (torte, ciambelle) è una vera istituzione. Può essere gustato anche a colazione … Altri formaggi sono anche da ricordare, da consumare freschi o secchi (accompagnati da marmellata di fichi se necessario) come il pecorino del Niolo, la capra di Sartène o il bastilicacciu o la calinzana. Sono usati per preparare migliacci tradizionali (polpette di formaggio).

Culture e tradizioni della Corsica

I dolci non fanno eccezione a questo patrimonio immateriale, o così prezioso, e possiamo terminare il pasto con canistrelli, torte o ciambelle di castagne, torte di frutta secca (tortas) o fiadone famoso fatto con brocciu e limone.

La farina di castagne, molto apprezzata anche dagli isolani, viene utilizzata, in particolare, per realizzare la pulenda (palla o torta a forma di pane corso). Può essere gustato caldo, freddo o fritto. Questa farina è anche usata per fare una birra locale, Pietra.

Cultura gastronomica corsa

Perché la gastronomia corsa è solida quanto liquida! Non possiamo dimenticare i famosi digestivi nascosti alla vista, come il liquore di mirto o castagna. Allo stesso modo, il terroir e il clima sono molto favorevoli alla viticoltura, sono disponibili molti vini, tra cui l’eccellente Patrimonio, che è giustamente chiamato, che ora è un COA. Perché se i turisti si affollano, l’arte culinaria corsa sa di essere unica e intende preservare il suo patrimonio e il suo carattere insolito, anche coppa, lonzu e prisuttu e altri prodotti sono ora protetti dal famoso nome, come il olio d’oliva L’isola produce anche il proprio olio, soprattutto nella regione della Balagne, celebrata in luglio alla fiera annuale della “Fiera di alivu”.

Autentica, ancestrale, familiare e accogliente, la cucina corsa è gustata, ma soprattutto è condivisa; gli isolani sono i primi a gustare i prodotti del loro terroir e il loro know-how. L’isola della bellezza è assaporato con i cinque sensi, e potremmo citare mille altre specialità di questa deliziosa cucina corsa … ma il meglio è ancora da fare: quindi non aspettare!

Gastronomia corsa
Vacanze in corsica

Scoprite la bellezza dell ‘isola

Scorri orizzontalmente
4 buoni motivi per scegliere la residenza VIA MARE a Sainte Lucie de Porto Vecchio
Scorri orizzontalmente
Scorri orizzontalmente
zonza sainte lucie de porto-vecchio visit-corsica office municipal de tourisme porto porto-vecchio wifi gratuito

©2018 Résidence Via Mare **** Porto Vecchio da Tuvedlacom - Informativa sulla privacy

vulputate, tristique leo. venenatis, nec mi, Praesent